Miglior isolante termico

Intercapedine dopo intervento di insufflaggio dz parte dell'azienda Calvanelli

Vivere in una casa accogliente è la principale aspirazione di molte famiglie. Possedere degli articoli di arredamento di qualità non è l’unico elemento che aiuta a rendere un’abitazione davvero confortevole.

È importante considerare anche il grado di confort ambientale, ossia quella condizione di benessere che riesce a provare una persona, grazie a percezioni sensoriali generate dall’ambiente in cui si trova. Alla valutazione di tale livello di confortevolezza contribuiscono la temperatura, l’umidità dell’aria, la rumorosità e luminosità dell’ambiente.

Praticare l’isolamento termico della vostra abitazione, contribuirà in modo significativo al raggiungimento di questo obiettivo. Ma prima di effettuare qualsiasi intervento, dobbiamo sapere quale tipo di materiale conviene utilizzare per realizzare un lavoro di qualità.

Intercapedine prima di un intervento di coibentazione interna dell'azienda Calvanelli

Sul mercato esistono molti prodotti per isolamento termico, alcuni di buona fattura, altri meno performanti. Ecco perché ti consigliamo sempre di rivolgerti a degli esperti del settore per avere il giusto consiglio.

La Famiglia Calvanelli fin dagli anni ’70 si è distinta sul mercato italiano per la qualità dei loro interventi di coibentazione interna ed esterna degli edifici, andando ad utilizzare sempre i migliori materiali presenti sul mercato.

Tra questi, l’azienda utilizza quello che è stato definito come il miglior isolante termico per la coibentazione degli appartamenti, ossia la schiuma ISOFOR.

Cosa è ISOFOR?

ISOFOR è una schiuma isolante termo-acustica realizzata con resina ureica, conforme alle normative europee DIN EN 15100-1:2005 e ideale per interventi di coibentazione delle pareti interne o del sottotetto.

Si tratta  di un isolante termoacustico espanso ideato per la coibentazione dei muri provvisti di intercapedine .

Tra le caratteristiche che rendono ISOFOR il miglior isolante termico presente sul mercato, segnaliamo la conducibilità termica eccezionale (λ 0,031 w/mk)   , la sua elevata traspirabilità (fattore di resistenza al vapore µ 8,87) che consente la traspirazione dei muri impedendo la formazione di condense al loro interno. E’ altresì un prodotto non infiammabile con  proprietà fonoassorbenti  alle frequenze più fastidiose (200 – 4000 Hz), che contribuisce a creare un buon isolamento acustico dell’edificio. Importante è anche la capacità di questa schiuma di essere repellente per insetti ,  microrganismi e roditori.

Perchè scegliere ISOFOR?

Perché Isofor è un isolante termoacustico nato per isolare le case provviste di intercapedine e non adattato a tale funzione .

Perché Isofor è una schiuma espansa (la cui espansione è controllata dall’operatore) che riesce a penetrare in ogni spazio vuoto presente nell’intercapedine, anche il più remoto e difficilmente accessibile e anche in presenza di tubazioni nelle intercapedini.

L’espanso Isofor solidifica in pochi minuti , senza lasciare colature di alcun genere e  in caso di successive aperture praticate nelle pareti (tracce)  non cade a terra come farebbe un isolante posato a secco.

Una coibentazione termica mediante Isofor è veloce e davvero poco invasiva .

È, inoltre, un prodotto sicuro e certificato dalla Facoltà di Ingegneria Chimica e Farmacologia dell’Università di Genova.

Quando è possibile utilizzare il miglior isolante termico

L’impiego di questo isolante termico può avvenire negli appartamenti  che hanno le intercapedini ( spazi vuoti presenti tra muro interno ed esterno) , che possono comportare delle perdite significative di calore. In questi casi la soluzione migliore, è la pratica dell’insufflaggio dell’intercapedine con materiale isolante all’interno di questi spazi, fino al loro completo riempimento.

Può essere utilizzato sia un case abitate che  in ristrutturazione e il lavoro si può eseguire dall’interno o dall’esterno dell’abitazione.

L’inserimento della schiuma avviene attraverso una rete geometrica di fori praticati su ogni parete, avendo cura di riempire e far comunicare ogni foro con il successivo limitrofo , dal basso verso l’alto permettendo così il completo riempimento della parete, fino ai fori in alto che vengono riempiti a rifiuto di materiale (finchè non fuoriesce).

Un altro caso in cui è possibile utilizzare questo prodotto è quando ci sono dei sottotetti non praticabili che, nella quasi totalità dei casi, non sono isolati e contribuiscono a creare delle dispersioni elevatissime. Coibentare Casa pratica l’isolamento termico del sottotetto posando sulla superficie di esso uno strato di ISOFOR pari a circa 15 cm di altezza. Già dopo poche ore, lasciando solidificare il composto, si possono ottenere dei risparmi in termini di dispersione termica pari all’87%!

Ti abbiamo spiegato con questo articolo quanto può essere importante utilizzare un prodotto di qualità per attuare la corretta coibentazione interna del tuo appartamento.

Se vuoi saperne di più sulle caratteristiche relative al miglior isolante termico e vuoi ricevere un preventivo iniziale, ti consigliamo di contattarci per organizzare un primo incontro assolutamente gratuito e senza impegno.

Intercapedine dopo intervento di insufflaggio dz parte dell'azienda Calvanelli