Correzione dei ponti termici

ponti termici in termografia
ponti termici in termografia

I ponti termici sono quelle zone degli edifici che disperdono maggiore calore rispetto alle altre.

Si manifestano pertanto in presenza di due materiali diversi. Il cemento armato o l’acciaio costituiscono ponti termici rispetto alle tamponature.

I ponti termici determinano notevoli dispersioni di calore e sono i punti dove si verificano formazioni di condensa e muffe, con tutte le problematiche connesse.

Tipici esempi di ponti termici sono i balconi, i pilastri, le travi, le solette a sbalzo, le mensole e tutte le parti costruttive che risultano isolate in modo inefficace rispetto al resto dell’edificio.

Mentre per le nuove costruzioni è possibile mettere in atto tecniche costruttive che evitano la formazione dei ponti termici alla radice, per quelle già realizzate che presentano tali problemi è possibile correggere i ponti termici risolvendo gli inestetismi ad essi collegati.

Coibentarecasa.it, previo sopralluogo, identificherà la tecnica più idonea al caso specifico atta alla soluzione del problema riscontrato.