Mutuo green per acquisto e riqualificazione edifici

mutuo green con casette colorate

Cosa è un mutuo green?

Il “mutuo green” è un tipo di finanziamento bancario destinato all’acquisto, alla costruzione o alla riqualificazione di immobili con l’obiettivo di migliorarne l’efficienza energetica o di realizzare abitazioni che rispettino determinati standard ambientali.

Questa forma di credito si inserisce in un contesto più ampio di sensibilità verso le tematiche ambientali, promuovendo investimenti sostenibili e incentivando la riduzione dell’impatto ecologico degli edifici.

I mutui verdi si distinguono per offrire condizioni di finanziamento vantaggiose, come tassi d’interesse ridotti o agevolazioni sui costi accessori, a coloro che si impegnano in progetti immobiliari eco-compatibili.

L’obiettivo è doppio:

  • da un lato, stimolare la transizione energetica verso un modello di sviluppo più sostenibile;
  • dall’altro, rendere più accessibili le soluzioni abitative eco-efficienze, contribuendo così al miglioramento della qualità della vita e alla diminuzione dei consumi energetici.

Per accedere a un “mutuo verde”, gli immobili devono rispettare specifici criteri di sostenibilità, come puntare ad ottenere un miglioramento della classe energetica, l’uso di materiali ecosostenibili nella costruzione o la presenza di impianti per la produzione di energia rinnovabile.

Queste caratteristiche contribuiscono non solo a ridurre le emissioni di CO2, ma anche a garantire un significativo risparmio energetico nel medio-lungo termine, con un impatto positivo sia sull’ambiente che sulle bollette degli utenti.

Tipologie di mutuo green esistenti

casa e calcolatrice su prato verde

Le tipologie di mutuo green esistenti si suddividono principalmente in tre categorie, ognuna delle quali riveste un ruolo chiave nel sostenere iniziative eco-compatibili e nell’incoraggiare pratiche di costruzione e ristrutturazione che rispettino l’ambiente.

Mutui green per l’acquisto di una casa ecologica.

Questa categoria è dedicata a coloro che intendono acquistare abitazioni già progettate e costruite seguendo rigorosi standard di eco-sostenibilità, con un particolare focus sull’efficienza energetica.

Le case idonee per questi mutui sono generalmente classificate in A o B o in una categoria superiore, attestando così la loro bassa impronta ambientale e la conformità alle leggi vigenti in materia di bioedilizia e impatto ambientale.

Mutui green per la costruzione di una casa eco-compatibile.

Rivolti a chi desidera edificare ex novo un’abitazione eco-sostenibile, questi mutui richiedono la presentazione di un progetto definitivo che dimostri il rispetto di determinati criteri di sostenibilità, inclusi, ma non limitati a, l’efficientamento energetico superiore al 30% rispetto alle costruzioni tradizionali.

Elementi come l’installazione di pannelli solari, l’impiego di materiali isolanti per preservare il calore interno e la scelta di infissi ad alta efficienza energetica sono fondamentali per l’approvazione del finanziamento.

Mutui green per la ristrutturazione eco-compatibile.

Analogamente ai mutui per la costruzione, anche questi finanziamenti puntano al miglioramento dell’efficienza energetica e alla riduzione dell’impronta ecologica di edifici esistenti.

I progetti di ristrutturazione devono mirare a un significativo incremento delle prestazioni energetiche dell’immobile, seguendo le linee guida e le normative ambientali.

Quali sono i vantaggi derivanti dalla sottoscrizione di un mutuo green?

verifica parametri per richiesta mutuo green

La sottoscrizione di un mutuo green porta con sé una serie di vantaggi non solo economici ma anche ambientali, rappresentando una scelta vantaggiosa per coloro che desiderano investire in immobili con un occhio di riguardo per l’ecosostenibilità.

I mutui verdi si distinguono per offrire condizioni particolarmente favorevoli a chi si impegna nella riduzione dell’impatto ambientale attraverso l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione di abitazioni efficienti dal punto di vista energetico.

Tra i principali vantaggi offerti da queste formule di finanziamento troviamo:

  • Riduzione dei tassi di interesse: i mutuatari possono beneficiare di tassi d’interesse sensibilmente inferiori rispetto ai mutui tradizionali. Tale riduzione può tradursi in un risparmio significativo sulle rate del mutuo e, di conseguenza, su tutto il piano di ammortamento.
  • Miglioramento delle condizioni di Loan To Value (LTV): alcuni istituti bancari offrono condizioni di LTV più favorevoli per i mutui green, aumentando il finanziamento massimo erogabile in rapporto al valore dell’immobile.
  • Risparmio energetico e riduzione delle spese: grazie all’efficientamento energetico dell’immobile finanziato con il mutuo green, si verifica un consistente risparmio sulle bollette di luce e gas, contribuendo a una diminuzione dei costi vivi per l’abitazione.
  • Incremento del valore dell’immobile: le abitazioni con elevate prestazioni energetiche tendono ad apprezzarsi nel tempo, garantendo al proprietario un maggiore profitto in caso di vendita o locazione dell’immobile.
  • Detrazioni fiscali e incentivi: l’accesso a mutui green può facilitare l’ottenimento di detrazioni fiscali e incentivi previsti per interventi di riqualificazione energetica. Nello specifico, è possibile ottenere una detrazione IRPEF pari al 65%, su un massimo di spesa di 100.000 euro
  • Contributo alla tutela dell’ambiente: la scelta di un mutuo green contribuisce alla riduzione delle emissioni di CO2 e al rispetto dell’ambiente, in linea con gli obiettivi di sostenibilità energetica e ambientale a livello globale.

L’adesione ai mutui green rappresenta dunque un’opportunità non solo per realizzare un investimento immobiliare vantaggioso sotto il profilo finanziario ma anche per contribuire attivamente alla transizione verso un modello di sviluppo più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Requisiti per poter sottoscrivere un mutuo green

concessione mutuo

Per poter sottoscrivere un mutuo green, i richiedenti devono soddisfare specifici criteri che attestino l’impegno a far si che l’immobile verso la sostenibilità e l’efficienza energetica.

Primo fra tutti, è necessario fornire un Attestato di Prestazione Energetica (APE) che dimostri l’appartenenza dell’immobile alla classe energetica A (con le sue sottocategorie, dalla A1 fino alla A4) o B, garantendo così che l’edificio sia efficiente dal punto di vista energetico.

Questo documento è fondamentale sia per l’acquisto di nuove costruzioni che per la ristrutturazione di immobili esistenti con l’obiettivo di migliorarne le prestazioni energetiche.

Nel caso di edifici in fase di costruzione o ristrutturazione, è inoltre richiesta la presentazione di un contratto preliminare di compravendita che confermi il raggiungimento di un elevato standard energetico al termine dei lavori.

Per i progetti di ristrutturazione volti all’ottimizzazione dell’efficienza energetica, diventa necessario allegare preventivi di spesa, fatture o una copia del capitolato lavori che evidenzino un miglioramento delle performance energetiche dell’edificio di almeno il 30%.

Interventi finanziabili con la sottoscrizione di un mutuo verde

La sottoscrizione di un mutuo green permette di finanziare una vasta gamma di interventi volti all’efficienza energetica e alla sostenibilità ambientale dell’immobile.

Al centro di questi finanziamenti troviamo sicuramente gli interventi che garantiscono il miglioramento dell’isolamento termico, considerato uno degli interventi prioritari per migliorare l’efficienza energetica di un edificio.

La realizzazione di interventi di isolamento ad hoc, sfruttando i punti deboli dell’abitazione, consente non solo di ridurre significativamente il consumo energetico per il riscaldamento e il raffreddamento ma anche di aumentare il comfort abitativo, riducendo la dispersione di calore durante i mesi invernali e il surriscaldamento in quelli estivi.

Oltre all’isolamento termico, il mutuo green finanzia anche l’installazione di impianti di riscaldamento e raffreddamento a pompa di calore, la sostituzione di serramenti e infissi per limitare ulteriormente le perdite di calore, l’installazione di pannelli solari per l’autoproduzione di energia e di schermature solari.

Un aspetto importante è anche la sostituzione della vecchia caldaia con una a condensazione di classe A, insieme ad interventi di adeguamento antisismico per migliorare la sicurezza dell’abitazione.

La realizzazione di questi interventi non solo contribuisce a ridurre l’impronta carbonica dell’edificio ma anche a generare un risparmio economico significativo sulle bollette energetiche, rendendo l’immobile più confortevole e aumentandone il valore di mercato.

Sottoscrizione di un mutuo green per interventi di isolamento termico ad hoc

intervento di insufflaggio termico eseguito da ditta CoibentareCasa.it

Poniamo il caso di voler sottoscrivere un mutuo green per la realizzazione di interventi di ristrutturazione dell’immobile, volti al conseguimento di un buon efficientamento energetico e alla riduzione dell’impronta ecologica dell’edificio.

Tra gli interventi che si possono realizzare, fondamentali sono quelli che consentono di migliorare il livello di coibentazione termica.

Tali interventi, selezionati in base alle specifiche esigenze di ogni immobile, consentono di:

  • contrastare efficacemente la dispersione di calore nei mesi più freddi e di limitare il surriscaldamento durante il periodo estivo;
  • ridurre i consumi energetici con un tangibile risparmio in bolletta energetica, mantenendo un ottimale comfort abitativo;
  • aumentare la classe energetica dell’immobile, garantendo un incremento del valore di mercato dell’edificio;
  • ridurre le emissioni di gas serra associate al riscaldamento e al raffreddamento degli spazi.

In quali aree intervenire? Ogni edificio ha le sue specifiche!

Determinare le aree su cui intervenire e gli specifici lavori di miglioramento energetico da eseguire, dipende dalle caratteristiche uniche di ogni edificio.

L’approccio ideale prevede la consultazione di un esperto in analisi energetiche, il quale, attraverso un’analisi dettagliata dell’edificio, sarà in grado di identificare le zone con maggiori dispersioni termiche e suggerire la soluzione più adeguata per ottimizzare l’efficienza energetica.

Sebbene i cappotti termici rappresentino spesso la scelta primaria per il miglioramento dell’isolamento termico degli edifici, esistono circostanze in cui questa opzione può rivelarsi proibitiva sotto il profilo dei costi o difficilmente applicabile a causa di vincoli architettonici o di resistenze all’interno dell’assemblea condominiale.

In situazioni del genere, soprattutto in presenza di intercapedini non coibentate, può risultare molto più sensato orientarsi verso altre tipologie di intervento: l’insufflaggio termico è senza dubbio l’alternativa migliore.

Attraverso l’inserimento di materiali isolanti sfusi, come le schiume espanse, è possibile intervenire direttamente all’interno delle intercapedini delle pareti per mezzo di piccoli fori, migliorando significativamente l’isolamento termico dell’edificio senza interventi invasivi e opere murarie.

Questo metodo si rivela particolarmente efficace e meno costoso rispetto all’applicazione di cappotti termici, permettendo, così, di superare gli ostacoli legati ai vincoli architettonici o alle approvazioni condominiali.

Conclusioni

coibentazione termica riempimento delle intercapedini con schiuma isolante

La sottoscrizione di un mutuo green, come abbiamo visto, si colloca in un contesto strategico ideale per chi necessita di ristrutturare il proprio immobile, valorizzando interventi ad hoc, che consentono di conferire una miglior efficienza energetica, riducendo nel contempo l’impronta ecologica.

Inoltre, il mutuo green non solo facilita la realizzazione di questi lavori, ma incentiva anche la scelta di tecnologie e materiali sostenibili, offrendo condizioni finanziarie favorevoli come tassi di interesse ridotti e agevolazioni fiscali.

Ciò si traduce in un beneficio economico diretto per il proprietario, che può ammortizzare più rapidamente l’investimento iniziale grazie ai risparmi energetici generati e al contemporaneo aumento del valore dell’immobile sul mercato.

Desideri isolare termicamente l’edificio e, dalle analisi preliminari, sono riscontrate problematiche sulle pareti di casa, a causa della presenza di intercapedini non opportunamente coibentate?

In questo caso è possibile isolare le intercapedini di casa con un intervento professionale ad hoc.

Se stai cercando una ditta di cui poterti fidare davvero, CoibentareCasa.it è la soluzione ideale!

Operativi su tutto il territorio nazionale, siamo il partner numero 1 per la realizzazione di interventi di insufflaggio termico professionale, realizzato con materiali isolanti ad alta performance (utilizziamo schiume espanse ISOFOR, un prodotto che assicura il completo riempimento delle pareti, anche in presenza di tubazioni o altri corpi nel vuoto della parete e che, al tempo stesso, è progettato per scongiurare qualsiasi forma di condensa interstiziale).

Volete saperne di più? Richiedeteci oggi stesso un preventivo senza impegno, compilando il form che trovi qui sotto.

In alternativa, contattaci telefonicamente o via WhatsApp al numero 347 7979771!

1 Step 1
Consenso Privacy
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Federico Calvanelli
L'hai trovato utile? Condividilo!