Dispersioni termiche – Insufflaggio – Analisi costi/benefici

DISPERSIONI TERMICHE

La valutazione sugli interventi di riqualificazione energetica e la loro importanza andrebbe fatta da persone competenti e studiosi del settore capaci di eseguire un analisi specifica (audit energetico).

Osservando le percentuali di dispersione termica media di un edificio ci si rende conto di quali siano gli interventi prioritari rispetto ad altri.

Dispersioni termiche percentuali di una casa

Sulla base di quanto indicato possiamo sicuramente affermare che le dispersioni termiche di maggiore entità siano dovute alle strutture opache verticali e orizzontali (pareti e tetto) pari a circa l’85% (60% pareti verticali + 25% tetto). Vediamo invece come finestre e porte comportino una dispersione complessiva di appena il 15%.

Ad oggi gli interventi di riqualificazione energetica più ricorrenti sono i seguenti

  • Infissi
  • Impianti termici e solare termico
  • Isolamento termico delle pareti e del tetto

Considerando i costi/benefici ritraibili da questi interventi se fossero degli esperti a dare consigli ai propri clienti occorrerebbe invertire la tendenza e favorire i lavori di Coibentazione dell’involucro edilizio prima degli altri.

Cambiare la caldaia o gli infissi sono interventi comuni ma i meno efficaci a parità di costo rispetto ai risultati che si conseguono!

Isolare termicamente le pareti e il tetto (85% di dispersione) oltreché interventi aventi un costo limitato consentono di risparmiare in modo molto elevato così da avere un ritorno economico di investimento davvero in tempi molto brevi.

Tra i vari lavori di isolamento termico ci sono diverse opportunità per isolare la casa :

Insufflaggio delle pareti (riempimento delle intercapedini presenti nei muri esterni tipici di case costruite tra gli anni 60-90).

Sostituzione degli infissi (con infissi a taglio termico)

Cappotto termico interno (mediante apposizione di pannelli isolanti all’interno delle pareti)

Cappotto termico esterno (mediante apposizione di pannelli isolanti all’esterno delle pareti)

Casa isolata termicamente con Coibentare Casa

Quella che segue è un’analisi dei costi/benefici relativi a diversi tipi di lavori di miglioramento energetico di una casa. Tale studio è relativo ad una casa a due piani unifamiliare stante in una zona climatica D.

ANALISI COSTI/BENEFICI

Analisi costi benefici dell'insufflaggio

I dati sopra riportati indicano come inequivocabilmente un intervento di INSUFFLAGGIO DELLE PARETI  sia quello che ha un miglior rapporto Costi/Benefici  (2800/530) in 5 anni si ripaga l’intervento (senza considerare i vantaggi delle detrazioni fiscali vigenti che possono dimezzare questi tempi di recupero costi facendoli scendere a 2,5 anni circa!)

Un cappotto termico esterno ha al contrario un pessimo rapporto Costi/Benefici ( 17000/810) intervento che si ripaga in 21 anni! (tenendo presente le detrazioni fiscali vigenti questo recupero può scendere a 10 anni circa).

Oltre al risparmio annuo l’intervento di riqualificazione energetica in oggetto (qualunque esso sia) implica un incremento del valore della casa che va ad aggiungersi ai vantaggi oggettivamente indicati in precedenza.