Isolamento termico e condizionatori d’aria

Isolamento termico e condizionatori d'aria

In estate le temperature insopportabili costringono a stare chiusi in casa con il rapporto tra condizionatori d'aria e isolamento termicocondizionatore al massimo!

Se la tua casa non ha una buona coibentazione termica delle pareti appena si spegne il condizionatore le temperature tornano a salire vertiginosamente. Questo fenomeno si chiama dispersione termica e vale tanto in estate (quando produciamo fresco in casa) quanto in inverno (dove produciamo calore); in entrambi i casi l’energia da noi prodotta per dare comfort abitativo viene dissipata in modo poco intelligente con 2 conseguenze spiacevoli:

  • Non riusciamo ad ottenere un buon livello di comfort termico (non riusciamo a raffrescarci in estate e a scaldarci in inverno)
  • Gettiamo al vento energia e quindi tanto denaro!

In una casa senza coibentazione accendere l’aria condizionata in estate o il riscaldamento in inverno è come farlo con le finestre aperte!

L’importanza della coibentazione termica.

isolamento termico con insufflaggioTante sono le abitazioni che non hanno un adeguamento alle nuove normative termiche e che non sono provviste di un adeguato sistema di coibentazione. Realizzare un sistema di isolamento termico adeguato è l’obiettivo che tutti i proprietari di vecchie abitazioni dovranno prefissarsi!

La coibentazione termica della casa può essere realizzata con 2 sistemi principali:

  • Cappotto termico
  • Insufflaggio termico

Il cappotto termico è un sistema di isolamento termico basato sull’apposizione di pannelli isolanti sulla facciata della casa. A volte e quando non è possibile farlo dall’esterno viene eseguito internamente all’abitazione, ma non è questo un intervento consigliato sia per ragioni termiche ideali che per lo spazio che viene inevitabilmente “rubato” all’ambiente interno.

L’insufflaggio termico è una tecnica di isolamento che si può eseguire nelle abitazioni che hanno muri a cassetta o con intercapedini vuote.

E’ un lavoro di isolamento termico veloce (1 solo giorno di lavoro per isolare una casa completa), pulito, che non richiede permessi al condominio, efficace, garantito, il cui investimento si ripaga in fretta.

Grazie all’isolamento termico delle pareti interne con il metodo dell’insufflaggio termico, i muri della tua casa potranno annullare la dispersione termica tra interno ed esterno garantendo una tenuta termica ideale nella tua casa!

In poche parole la tua casa sarà fresca in estate e calda in inverno e soprattutto le risorse energetiche da te utilizzate saranno impiegate con intelligenza senza inutili sprechi!

Isolanti estivi e isolanti invernali

E’ vero che ci sono isolanti che hanno una maggiore capacità di isolare dal caldo e quelli che hanno una maggiore capacità di isolare dal freddo.

Facciamo chiarezza su questa tematica:

Esiste un solo isolante capace di offrire una vera risposta al caldo estivo e si tratta del legno, ma non della fibra di legno, ma del legno come tale cioè il pannello di legno (con densità di 160 kg/mc). Infatti solo con queste densità viene garantito lo sfasamento termico (ritardo del caldo delle ore di punta verso le ore notturne), tutti gli altri isolanti hanno valori di sfasamento termico inferiori e quindi non sufficienti a garantirci di avere l’onda termica di maggiore intensità durante la notte (momento di maggiore fresco della giornata!).

Due considerazioni però sono obbligatorie: dobbiamo isolare pareti o il tetto? Infatti se parliamo di tetto ha un senso la scelta del legno in quanto maggiormente esposto ai raggi solari; nella scelta occorre quantificare poi quanto spendiamo per il riscaldamento invernale e quanto invece per il condizionamento estivo. In questi calcoli dobbiamo poi considerare quanto dura il caldo estivo (2 mesi in media) e quanto dura il freddo invernale (molto di più sicuramente!).

Se dobbiamo isolare il tetto possiamo farlo con un pannello di legno ad alto spessore per garantire lo sfasamento termico estivo e tutto sommato un sufficiente (ma non eccezionale) isolamento invernale.

Se dobbiamo isolare le pareti esterne la scelta può essere fatta sicuramente verso un isolante termico invernale che seppur meno efficace a garantire lo sfasamento ideale in estate riesce comunque efficacemente a trattenere il caldo prodotto in inverno e il fresco prodotto in estate con i condizionatori.

Isolare le pareti con un isolante estivo ci garantirebbe sicuramente una situazione di benessere per 2 mesi all’anno senza offrire un adeguata risposta all’isolamento invernale dato che la capacità di isolamento termico degli isolanti estivi è davvero limitata.

Considerazioni finali:

Se la tua casa è provvista di un sistema di climatizzazione termica non esitare ad isolare con un isolante dalle ottime prestazioni termiche invernali, infatti la sua efficacia sarà comunque buona e apprezzabile anche in estate grazie alla capacità di trattenere internamente il fresco prodotto.

E’ davvero poi così utile ritardare il caldo estivo verso le ore notturne che sono quelle di maggiore benessere termico?

Investire nell’isolamento della casa…Basta gettare i soldi dalla finestra!

risparmiare con l'isolamento termicoL’isolamento termico della casa non è costoso e soprattutto è una spesa che si recupera in fretta sia perché cominci subito a risparmiare sia perché questi costi possono essere recuperati grazie alle detrazioni fiscali che vanno dal 50 al 65% nella tua dichiarazione dei redditi.

Prima isoli la tua casa prima cominci a risparmiare per non parlare poi dell’incremento di valore che la tua abitazione avrà grazie al miglioramento termico ed energetico realizzato che consentirà di salire di classe energetica!