Muffa da condensa sui muri: perché è importante eliminarla da casa

esempio di muffe da condensa su una parete esterna
Muffe da Condensa

La cosiddetta muffa da condensa è una delle problematiche che affliggono maggiormente gli edifici.

Spesso indesiderata, soprattutto per la sua connotazione anti-estetica, le macchie di condensa sui muri, come vedremo in questo approfondimento, possono rappresentare una grossa problematica anche sul piano della salute.

Cos’è la muffa da condensa sui muri

Tra le varie cause per le quali si può arrivare alla formazione di muffe in casa, c’è la condensa sui muri.

Parlare di condensa e muffa sulle pareti è molto semplice se pensiamo ad un semplice esempio di vita quotidiana.

dalla condensa sui vetri alla condensa sui muri
La condensa che vedi sui vetri può formarsi anche sulla parete!

Quando durante i mesi invernali si fanno spesso le docce e si tengono le finestre chiuse, gli specchi chiaramente si appannano, creando la condensa.

Quello a cui spesso non pensiamo è che la stessa cosa può capitare anche ai nostri muri di casa! Se in inverno abbiamo una parete esterna fredda, facciamo funzionare i sistemi di riscaldamento e chiudiamo le finestre senza areare correttamente, ecco che si va a creare la condensa sui muri!

La cosa che non tutti sanno è che questa non si vedrà immediatamente ad occhio nudo, bensì andremo ad accorgercene solo a distanza di settimane, quando si presenteranno le prime macchie di condensa sui muri, diventando un fattore scatenante per la propagazione di quegli strati di muffa da condensa sulle pareti che tanto risultano essere sgradevoli alla vista.

Fattori legati alla diffusione della muffa da condensa

Ricapitolando, i fattori collegati tra loro che determinano la diffusione della muffa da condensa sono:

  • bassa temperatura delle pareti (pareti fredde);
  • umidità relativa elevata;
  • presenza di sostanza organica (sulle pareti) di cui si nutrono.

Muri freddi a contatto con aria umida danno luogo a condensazione che costituisce la base per la proliferazione delle spore che, grazie alla sostanza organica presente sui muri, si riproducono manifestando la loro sgradita presenza con macchie e odori davvero evidenti.

Come abbiamo detto, sussistono problematiche ben più serie di quella estetica che possono riguardare direttamente la nostra salute, e che adesso andremo ad enunciare.

Macchie di muffa da condensa sui muri e problematiche per la salute

muffa da condensa su una parete interna

Parlare solo di una problematica estetica che può essere eliminata con un poco di candeggina è davvero riduttivo. In realtà la muffa da condensa presenta alcuni fattori di rischio:

  1. Il primo riguarda le problematiche che si possono riscontrare a livello respiratorio anche in soggetti perfettamente sani. L’inalazione di queste muffe da condensa può essere un fattore che contribuisce alla formazione di casi di asma, allergie, riniti, raffreddori continui. Non è necessario chiedere conferma ad un esperto allergologo, ma qualora venisse richiesto, esso confermerebbe senza ombra di dubbio che muffa e condensa in casa sono problematiche che sicuramente non fanno bene alle nostre vie respiratorie, già nel breve-medio periodo.
  2. Il secondo punto riguarda soprattutto le persone che già presentano per altri motivi delle problematiche a livello respiratorio, come per l’appunto asma o allergie a polveri, pollini o quant’altro. La presenza della muffa da condensa in casa risulta essere un’aggravante reale per queste patologie, ecco perché è necessario trovare delle soluzioni per debellarla definitivamente da casa.
  3. Il terzo punto riguarda le persone che presentano un sistema immunitario indebolito da precedenti malattie (o attuali, come nel caso dei malati oncologici) o che hanno comunque sviluppato malattie autoimmuni. Per questi soggetti la presenza di un ambiente interno che sia il più salubre possibile è certamente importante, e la muffa da condensa non fa assolutamente bene, soprattutto se viene inalata nel tentativo di eliminarla con metodi alquanto sbagliati, come lo sfregamento di un panno, che ne diffonde le spore nell’aria.

Eliminare la muffa da condensa: cosa NON devi fare

muffa da condensa come non devi eliminarla

Eliminare le muffe da condensa è qualcosa che tutti nella vita abbiamo provato a fare, con risultati più o meno scadenti.

Uso della candeggina

Ci sono dei rimedi che spesso vengono considerati come ottimali, ma che alla lunga non risultano essere così buoni; uno tra tutti? La candeggina!

Nonostante si ritenga che eliminare la muffa da condensa sui muri con la candeggina sia la classica soluzione, che un po’ tutti (dall’amico alla nonna) ci hanno suggerito, purtroppo va detto che questa non risolve definitivamente la problematica.

Il prodotto che utilizziamo da solo l’illusione di rimuovere la muffa da condensa, in realtà la sostanza organica presente sulla parete di cui si nutrono le muffe rimane sempre li. Così facendo è sicuro che nella stragrande maggioranza dei casi la problematica si andrà a ripresentare dopo poco tempo, senza davvero essere debellata per sempre.

Uso di pitture antimuffa

L’uso di pitture antimuffa è spesso molto commercializzato, al punto tale che viene ritenuta la naturale forma di difesa contro le macchie di condensa sui muri. In realtà la pittura non toglie la problematica della condensa, che andrà comunque ciclicamente a ripresentarsi ogni inverno quando si avrà il raffreddamento delle pareti di casa.

Quel che succederà, molto probabilmente, sarà il ricorrere di nuovo alla tinteggiatura della parete, spendendo soldi e non risolvendo nulla.

Con questo non vogliamo dire che le pitture di questo tipo sono totalmente inutili, ma che in alcuni casi non rappresentano la soluzione ottimale per ogni tipo di parete.

Uso di prodotti naturali

A volte ci sono anche numerosi consigli che promettono di eliminare la muffa da condensa in modo naturale e senza prodotti potenzialmente tossici. Alcuni esempi sono il bicarbonato, l’aceto, o altri prodotti che facilmente vengono pubblicizzati, ma che come al solito danno solo l’illusione di risolvere la problematica, che in realtà andrà ciclicamente a ripresentarsi.

Uso di pannelli artificiali coprenti

Esistono anche soluzioni che mirano a voler nascondere la muffa da condensa, semplicemente inserendo sulla parete interna dei pannelli artificiali (ne esistono di vari in commercio, in particolare di polistirolo).

In pratica non solo in questo caso non andiamo a risolvere il problema (perché sarà un po’ come voler nascondere la polvere sotto il tappeto), ma addirittura permettiamo che esso proliferi indisturbato, semplicemente coperto dal pannello installato!

Un’assurdità che è meglio evitare, che si tramuterà in un costo ulteriore, qualora fosse necessario rimuovere in seguito il pannello!

Eliminare la muffa da condensa: ecco cosa è meglio fare!

come si elimina muffa da condensa isolando la parete

Non possiamo parlare di veri e propri trucchi per evitare la muffa da condensa sui muri, ma piuttosto del controllo di alcuni parametri, che consentono di valutare la situazione della parete presa in esame, così da evitare che si ripresenti la problematica nel tempo.

Ecco quindi tre parametri da considerare per prevenire la muffa da condensa o da infiltrazione:

  • la temperatura dei muri, che può essere aumentata grazie a diverse tecniche (isolando la parete interna con l’insufflaggio delle intercapedini o con l’installazione di un cappotto termico);
  • l’umidità relativa, che non deve mai superare il 60% (ricambi di aria frequenti o ventilazione meccanica controllata o deumidificatore);
  • la presenza di sostanza organica di cui si cibano le muffe, che deve essere eliminata per quanto possibile (impiego di tinteggiatura senza colle animali, quindi tinte di tipo minerale come la calce).

I contenziosi tra costruttori e proprietari nascono proprio da questi fattori: il proprietario indica il costruttore come responsabile per non aver realizzato muri con evidenti sistemi di coibentazione, dall’altro il costruttore addita al proprietario di non aprire mai le finestre, con conseguente formazione di macchie di condensa sui muri.

La verità spesso di trova nel mezzo e nella maggior parte dei casi hanno ragione entrambi!

L’aumento della temperatura della parete è forse il modo migliore per eliminare la problematica delle muffe per condensa sui muri interni.

Questo, come già accennato, può avvenire attraverso un cappotto termico (meglio esterno quando possibile) o isolando la parete interna con l’insufflaggio dell’intercapedine qualora presente.

Coibentarecasa.it è specializzata nella risoluzione di questi problemi e realizza insufflaggi termici con materiali ad alto potere isolante all’interno delle intercapedini (in particolare schiume espanse come ISOFOR).

Come abbiamo più volte ricordato, questi interventi possono sembrare all’apparenza costosi, ma la presenza di numerose detrazioni fiscali (non solo per singoli appartamenti, anche per condomini) e il risparmio energetico che ne conseguirà nel tempo, vi permetterà di avere una casa con un valore di mercato più elevato e nella quale si riscontra un alto livello di benessere termico!

Eliminare la muffa da condensa in casa non è impossibile. Affidati ai professionisti di Coibentare Casa e contattaci richiedendo subito un preventivo qui sotto!

RICHIEDI UN PREVENTIVO

1 Step 1
Consenso Privacy
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Federico Calvanelli